News Recenti
Archivio News

Le lezioni di Ed. Civica diventano più coinvolgenti con l’intervento della Guardia di Finanza


L’IIS “E.Mattei” ha prontamente aderito ad un importante progetto, promosso dal Comune di Recanati, che ha visto coinvolte le Forze dell’Ordine in un’attività informativa nei confronti degli alunni delle scuole come iniziativa di contrasto allo spaccio e ai rischi derivanti dal consumo di sostanze stupefacenti. In due giornate distinte, mercoledì 4 maggio e giovedì 5 maggio, gli agenti della Guardia di Finanza di Civitanova Marche insieme al Comandante della Compagnia, il capitano Tiziano Padua, hanno incontrato gli studenti e le studentesse di tutte le classi 1^ dell’Istituto.

Gli agenti hanno brevemente illustrato le attività istituzionali di questa forza di Polizia, esponendo poi efficacemente le conseguenze dell’uso delle sostanze stupefacenti, le varie tipologie di droghe e i sintomi rivelatori della dipendenza.

I finanzieri si sono soffermati in particolare a spiegare i riferimenti normativi contro la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti e le conseguenze amministrative o penali per chi commette questo tipo di reato.

Non sono mancati avvincenti racconti di rischiose operazioni di sequestro di sostanze illecite, nascoste nei luoghi più impensati, a cui gli agenti hanno preso parte. Il tutto è stato presentato con un linguaggio comprensibile ai ragazzi che hanno mostrato di apprezzare particolarmente le spiegazioni date puntualmente alle innumerevoli curiosità espresse. Gli studenti hanno partecipato attivamente all’iniziativa, entusiasmandosi in particolare in occasione della dimostrazione dell’unità cinofila delle Fiamme Gialle che ha visto protagonisti l’appuntato e istruttore Matteo Mogavero e soprattutto il cane antidroga Hanima, uno splendido esemplare di pastore tedesco di colore nero dal fiuto infallibile. Un ringraziamento particolare agli agenti della Guardia di Finanza con l’augurio che questo evento sia un tassello di una lunga serie di proficue collaborazioni tra Scuola e Forze dell’Ordine all’insegna dell’antico ma sempre valido proverbio: “Prevenire è meglio che curare”.